30

nov

Gamma Suzuki AllGrip

Suzuki e la trazione integrale. Una storia lunga quasi 50 anni e sempre d’attualità. Nata nel 1970, quando nel Sol Levante ha debuttato il Jimny LJ10, e proseguita negli anni successivi, in continuo progresso nella tecnologia e nelle funzionalità. Fino ad arrivare al giorno d’oggi, con Suzuki AllGrip, la trazione integrale per tutta la gamma, per dare sicurezza e controllo di guida su ogni tipo di terreno ed in ogni condizione meteo, in particolare durante l’inverno. Sono tre le versioni disponibili: Auto, Select e Pro.

I vantaggi di Suzuki AllGrip Auto
Il sistema AllGrip Auto garantisce trazione e tenuta di strada anche su fondi scivolosi o su strade innevate, grazie alla trazione integrale a giunto viscoso. Quest’ultimo distribuisce maggiore aderenza, trasferendo la coppia automaticamente alle ruote posteriori e garantendo così il miglior controllo di guida, soprattutto nelle condizioni stradali più difficili.
Grazie a questo sistema ed alla presenza del Grip Control, viene resa sicura anche la partenza, quando la strada è scivolosa, soprattutto in presenza neve o fango.

I vantaggi di Suzuki AllGrip Select
La trazione integrale non garantisce solamente una maggiore sicurezza, ma consente anche di avere un maggiore divertimento ed una diminuzione dei consumi. Questo grazie al sistema AllGrip Select ed alla possibilità di selezionare la propria modalità di guida preferita e più adatta al momento: Auto, Sport, Snow e Lock, sono le quattro disponibili.
La prima è consigliata nella guida di tutti i giorni, migliorando l’efficienza nei consumi, la seconda per chi vuole esaltare le performance ed il piacere di guida, la terza aiuta a mantenere la migliore aderenza sulla neve e su superfici sdrucciolevoli. Infine, con la modalità Lock si affrontano senza problemi ed in completa sicurezza ghiaccio, fango o sabbia.

I vantaggi di Suzuki AllGrip Pro
Per chi non vuole compromessi, c’è la versione Suzuki AllGrip Pro. Questa trazione integrale garantisce prestazioni di altissimo livello in fuoristrada, con una risposta istantanea ed una capacità di manovra superlativa anche sui fondi più estremi o addirittura su pendii, anche con pendenze piuttosto elevate.
Anche in questo caso, è l’automobilista a decidere quale modalità desiderata: 2WD per la guida su strada ed una riduzione dei consumi, 4WD per la massima aderenza su fondi sterrati o ghiaia e 4WD-L per affrontare in sicurezza gli sterrati più impegnati o, come detto, anche i pendii.

 

[fonte motorionline.com]
Share

-